Il libro delle parole altrimenti smarrite

Sabrina D’Alessandro, IL LIBRO DELLE PAROLE ALTRIMENTI SMARRITE,
prima edizione Rizzoli 2011,
nuova edizione BUR 2021

Un tesoretto che resiste alle intemperie del tempo
Achille Bonito Oliva 2020

E c’è qualcosa di ammirevole, di figurativo o di plastico nella riemersione di queste parole (…) Forse occorre risalire al libro più bello stampato in Italia, nel 1499: l’Hypnerotomachia Poliphili. E accostare questa ricerca all’Arcimboldo e ad Adolf Wolfli. Irresistibile.
Vittorio Sgarbi, 2021

Io ammiro molto Sabrina D’Alessandro per aver avuto la capacità di costruire una macchina che rimette in vigore parole meravigliose,
che ci paiono risuonare di una musica che non abbiamo mai sentito, splendere di colori che non abbiamo mai visto. 
Stefano Bartezzaghi, 2011

I strongly admire Sabrina D’Alessandro for her ability to create
an instrument able to bring back to life wonderful words,
which sound as music we never heard
and shine with colors we have never seen.
Stefano Bartezzaghi